Diretta Web No Cash Society Scambi digitali e la fine della carta moneta #HelloBankEdu

L’evento sarà trasmesso in Diretta a Rete Unificata dalla Triennale di Milano venerdì 8 novembre, dalle ore 11.00 alle 13.30

Il primo evento educational di Hello bank! promosso da BNL
In live streaming dalla Triennale di Milano, l’economista Jeremy Rifkin,
Annamaria Lusardi (Washington School of Business) e Fabio Gallia (AD BNL).
#HelloBankEdu l’hashtag per interagire in diretta sui canali social

Milano, 4 novembre 2013 – Se cambia la concezione e la struttura del denaro, la gente modifica la sua percezione del futuro. Siamo vicini alla fine del denaro nel modo in cui lo abbiamo sempre visto? Come cambierà la nostra vita e cosa è importante sapere?

Dalla scomparsa progressiva della carta moneta agli scenari che hanno portato all’avvento delle banche digitali, dai Big Data alla privacy, dalla funzione del denaro nella società moderna all’educazione finanziaria, tema fondamentale dei programmi di governo di Stati Uniti, Germania e Francia. Se ne discuterà venerdì 8 novembre a Milano durante “No Cash Society. La diffusione degli scambi digitali e la fine della carta moneta”, primo evento educational di Hello bank! – il nuovo canale digitale di BNL gruppo BNP Paribas – promosso in occasione della sua apertura in Italia.

A fare gli onori di casa l’Amministratore Delegato di BNL e Responsabile del Gruppo BNP Paribas per l’Italia Fabio Gallia. Interverranno l’economista e saggista americano Jeremy Rifkin e Annamaria Lusardi, docente di economia alla G. Washington School of Business e consigliere economico per il programma di educazione finanziaria della Casa Bianca. Modererà Andrea Pezzi.

Diretta Web: Il nuovo rinascimento artigiano #manifatture

L’evento sarà trasmesso in Diretta Straming a Rete Unificata venerdì 8 novembre, dalle 15.20 alle 19, e sabato 9 novembre, dalle 10.30 alle 14

AltraTV.tv - Osservatorio sulle Micro Web TV italiane

Punta l’accento sulle Manifatture per il rilancio del sistema Paese l’edizione 2013
di CNA NeXT, il Festival dell’Intelligenza Collettiva di CNA Giovani Imprenditori.

In diretta da Firenze, tra gli altri, i Ministri Emma Bonino e Maria Chiara Carrozza, Peter Barron, Alberto Piantoni, Francesco Bottigliero, Stefano Micelli.
#manifatture l’hashtag per interagire in diretta

Firenze, 4 novembre 2013 – Il IV Capitolo di CNA NeXT, il Festival dell’Intelligenza Collettiva promosso da CNA Giovani Imprenditori, prende corpo a Firenze per ospitare un confronto internazionale sul nuovo rinascimento artigiano, sintesi tra cultura, saper fare, formazione e innovazione. Due giorni di dibattito per fare il punto sul made in Italy e sugli assett per il rilancio del sistema Paese: manifattura di qualità, cultura, bellezza, export. In una parola: #manifatture.

Interverranno, tra gli altri: il Ministro per gli Affari Esteri Emma Bonino, il Ministro per l’istruzione Maria Chiara Carrozza, Peter Barron e Giorgia Abeltino (Google), Stefano Micelli (autore di “Futuro Artigiano”), Alberto Piantoni (Missoni), Ermete Realacci (Symbola), Francesco Bottigliero (e-Pitti.com), Guido Martinetti (Grom) e Oliviero Toscani. A dialogo con Luca De Biase, Carlo Ratti. Due giorni ricchi di punti di vista, esperienze, storie e visioni, per salvare il made in Italy e riportarlo al centro dello sviluppo economico del Paese.

In Italia i simboli del made in Italy – moda, design e alimentare – continuano a crescere, ad esportare e generare fatturato. Le PMI rappresentano il 99% del tessuto produttivo. Le imprese artigiane sono 1.438,601 (pari al 23,6% del totale delle imprese italiane) e generano un fatturato di 150 miliardi di euro, il 12% del valore aggiunto italiano.

CERVELLI D’ITALIA: VI RESTA SOLO LA FUGA ALL’ESTERO?

Vanno via in cerca di occupazione e meritocrazia. Via da un’Italia che non riesce a dare loro prospettive e che perde così ogni anno oltre 30.000 cervelli con un’età compresa tra i 20 e i 40 anni (dati Aire). Ma scappare significa impoverire il nostro Paese delle migliori eccellenze? O in un mondo globalizzato tutto questo non conta più? “Cervelli d’Italia, vi resta soltanto la fuga all’estero?” è l’interrogativo che si dipanerà per tutta la mattina di mercoledì 7 dicembre in diretta “a rete unificata”. Ricercatori, videomaker e videoblogger cercheranno di rispondere durante “Tv Chat – L’Italia vista dal web”, la prima web morning news promossa da Tiscali e da Altratv.tv per videoraccontare le mille facce dell’Italia. Il programma è disponibile su http://notizie.tiscali.it/tvchat e su www.altratv.tv. I dati vedono aumentare del 40%, in 7 anni i laureati italiani emigrati all’estero.Solo nei primi dieci mesi del 2010 si sono trasferiti 65.000 “under 30″ (dati Ance). Secondo i dati del Rapporto Migrantes (2011) i cittadini italiani iscritti all’anagrafe dei residenti all’estero sono oltre 4 milioni, ovvero il 6,8% della popolazione totale residente nella penisola, 90.000 in più rispetto al 2010.
Continue reading