L’indennità regionale per i portaborse

Questo articolo trae spunto dall’inchiesta di un ottimo collega del Corriere della sera, Alessandro Capponi, il quale rovistando fra il bilancio della Regione Lazio ha scoperto la voce “Fondo per il mantenimento del rapporto eletto – elettore”. Ci proponiamo due cose nelle righe che seguono: la prima è di spiegare ai nostri lettori a cosa serve questo fondo, la seconda si concretizza in un invito ai nostri consiglieri regionali a documentare, se lo vorranno su questo giornale, le spese affrontate con tale fondo. Spieghiamo innanzitutto di cosa si trattaMore…: ad ogni consigliere della regione Lazio spettano ogni mese 4.190 euro. Con questi soldi, i consiglieri affrontano le spese le spese dei portaborse, le spese delle sedi elettorali, le spese per i manifesti elettorali, le spese per i consulenti. In pratica accade quello che è previsto per i parlamentari: deputati e senatori hanno diritto allo stesso emolumento mensile. Il dato complessivo annuo recita di una spesa complessiva per questa voce pari a 3 milioni e mezzo di euro, non certo una cifra irrisoria. La nostra regione ha un peso politico economico non indifferente: un suo bilancio annuale vale 12 miliardi di euro. Di certo con questa voce si finisce per appesantire tale bilancio, ma si sa la politica costa e fin qui tutto fila. Poi però, ci sembra che qualche passaggio stenti ad essere capito. Ci riferiamo al fatto che dei 4.190 euro i settanta consiglieri facciano una autocertificazione delle spese, sì avete capito bene un’autocertificazione. La legge prevede infatti che attraverso una semplice dichiarazione si possano ottenere i soldi ogni mese. Ossia loro dichiarano quello che spendono e i soldi arrivano, senza bisogno di alcuna fatturazione che attesti le spese. Ci dobbiamo, ma sarebbe meglio usare il condizionale, fidare di quello che i consiglieri decidono di autocertificare. Noi siamo pronti, ritornando al secondo auspicio prima mensionato, ad ospitare su queste colonne mensilmente una documentazione delle spese effettuate per l’indennità portaborse dai nostri 70 rappresentanti regionali. Siamo certi che i nostri consiglieri risponderanno positivamente a tale richiesta visto che si tratta “semplicemente” di documentare come vengono spesi i soldi di tutti i contribuenti del Lazio.

Leave a Reply