AMIANTO A VILLA SANTA LUCIA: LETTERA APERTA DEL SEGRETARIO DEL PD RENATO LANZALONE

logo partito democraticoLETTERA APERTA DEL SEGRETARIO DEL PD DI VILLA SANTA LUCIA RENATO LANZALONE: “BEN VENGANO I CONTROLLI. LA CITTADINANZA. CHIEDE UNA MAGGIORE INFORMAZIONE A RIGUARDO”
Il Segretario del Circolo del Partito Democratico del Comune di Villa Santa Lucia Renato Lanzalone, esprime il proprio parere sulla prospettata possibilità che il territorio comunale ospiti un impianto di smaltimento di amianto: “Negli ultimi giorni abbiamo appreso dalla stampa locale che il territorio di Villa Santa Lucia sta per ospitare un impianto di smaltimento di amianto. Premetto che, la notizia ha colto di sorpresa non solo me, ma tutta la cittadinanza. Infatti, nessuno ci aveva informato di questa possibilità. Certamente si tratta di un progetto delicato, in particolare, sotto il profilo della tutela ambientale e della salute. Ritengo che, il problema coinvolga non solo il territorio di Villa Santa Lucia ma l’intera Provincia di Frosinone, a partire dai Comuni limitrofi. Dobbiamo batterci tutti insieme per impedire che tale progetto possa realizzarsi. Non posso affermare di conoscere nei particolari il progetto, questo anche a causa della ingiustificata “segretezza” tenuta sino ad oggi sull’argomento. Ma certamente, tutti siamo a conoscenza della nocività dell’amianto. Le polveri di amianto, respirate, provocano tumori della pleure e dei bronchi, inguaribili e mortali. Una fibra di amianto è 1300 volte più sottile di un capello umano. Non esiste una soglia di rischio, al di sotto della quale la concentrazione di fibre di amianto nell’aria non è pericolosa: l’inalazione di una sola fibra può causare il mesotelioma e altre patologie mortali.In ragione di ciò, la mia preoccupazione principale, credo comune a tutti, è che l’impianto dovrebbe essere collocato a poche centinaia di metri dai centri abitati. A prescindere dalle perplessità che desta il progetto in merito alle modalità di smaltimento, rischiamo che, per le strade del nostro paese, ogni giorno transiteranno camion carichi di veleno! Se non vogliamo morire e far morire i nostri figli dobbiamo impedire che l’impianto si faccia. Infine mi preme fare un appello ai politici locali, dai quali, a prescindere dal partito di appartenenza, mi aspetto un intervento in merito”.

Leave a Reply