Basso Lazio 30/07/09 Chiacchierata con Angelo Rubino, oceanografo fisico alla Ca Foscari di Venezia

Oceanografo fisico all’università Ca Foscari di Venezia dove è titolare della cattedra di climatologia e meteorologia. Parliamo del professor Angelo Rubino (a breve il servizio su Elven.it), persona stimata e conosciuta a Scauri, e che recentemente, insieme a Davide Zanchettini, ha detto alle stampe ‘Riscaldamento globale: la fine’. Abbiamo incontrato ieri il professore e con lui abbiamo chiacchierato di clima. «Spesso si parla di riscaldamento globale – attacca Rubino – senza essere a conoscenza dei fatti. Abbiamo scritto questo libro con un approccio divulgativo prendendo in esame l’intero sistema mondo, anche e soprattutto dal punto di vista storico, analizzando il clima dalle origini a oggi». I punti fermi: «Abbiamo provato a spiegare dei dati incontrovertibili ovvero che il clima cambia da sempre; che al momento viviamo un periodo caldo che dura da almeno 300 anni come nel passato ce ne sono stati di simili e anche più caldi; che l’uomo influenza sì il clima, ma non si sa ancora in che misura». Proprio relativamente ai messaggi sensazionalisti sul clima, il professore osserva: «Bisogna stare molto attenti a dare messaggi catastrofistici. Prendiamo a esempio lo scioglimento dei ghiacciai marini: quelli per intenderci dell’Artide e Antardide. Grazie ai satelliti sono costantemente monitorati nella loro estensione… ma solo dal 1979. Negli ultimi anni abbiamo sì avuto una riduzione consistente dei ghiacciai dell’Artico ma anche un aumento parallelo e consistente di quelli nel continente Antartico dopo anni di crescita dei ghiacciai. Un piccolo esempio con cui voglio far intendere che esistono fasi diverse e difettiamo di dati per definire un sistema ‘caotico’ come è il clima». Un conclusione di speranza infine: «Vero è che l’uomo può alterare il clima ma da qui a postulare una scomparsa dell’umanità, ce ne passa».

10 minuti con… Domenico Corte

Abbiamo ripreso il primo consiglio comunale del comune di Coreno Ausonio, tenutosi sabato 27 giugno. Il sindaco, Domenico Corte, ha presentato la squadra di governo. Sono stati nominati gli assessori e distribuite le deleghe di competenza. Il primo cittadino ha sottolineato la discontinuità dalla precedente amministrazione, mettendo in luce alcuni elementi ereditati dalla stessa. La massima assise, come vedrete nelle riprese, è stata seguita da un gran numero di persone. Subito dopo la fine del consiglio, il sindaco ci ha rilasciato una breve intervista, nella quale ha sottolineato le linee programmatiche salienti della sua giunta, facendo fede alla promessa di essere il sindaco di tutti i corenesi. Non aggiungiamo altro. Buona visione su “Elven Tv”.

Oreste Di Vito